logo

Wedding Color: come scegliere il colore del matrimonio?

Come scelgo il colore del mio matrimonio?

Questa è senza ombra di dubbio una delle domande che mi vengono poste più spesso dai mie sposi. La risposta non è unica perché, ovviamente, non esiste una regola per definire il fil rouge cromatico di un intero evento.

L’importante  è che la nuance scelta sia in linea con il concept dell’intero giorno e, nel caso in cui si scelga un colore acceso, forte, “non convenzionale” che questo sia bilanciato con cromie più tenui e delicate.

Porsi le seguenti domande, prima di scegliere un colore, vi aiuterà a prendere la decisione giusta:

  • Il colore che ho scelto è in linea con la location?
  • Segue il concept del mio matrimonio?
  • In che modo posso inserire questo colore all’interno dell’evento, senza appesantirlo?

Risulta evidente, ad esempio, che nel caso in cui decidiate di sposarvi in un casale toscano i colori fluo sono assolutamente da evitare (io li eviterei sempre ma questo è un altro discorso).

Ma come sviluppare, in maniera coerente, il tema del colore all’interno di un evento?

In questo caso fondamentale sarà la scelta cromatica; nel caso in cui abbiate optato per un colore tenue, pastello; le libertà di scelta sono decisamente infinite.

È possibile riproporlo sul tovagliato, tendaggi, cuscini, elementi strutturali o decorativi; conferendo all’intero allestimento uno stile deciso ma elegante.

Nel caso in cui invece il colore selezionato sia più acceso, il mio consiglio è quello di utilizzarlo principalmente nell’allestimento floreale e non su altri elementi decorativi.

In questo modo riuscirete a conferire all’insieme, nonostante la scelta cromatica, un’allure elegante e raffinata.

 

E voi avete scelto il colore del vostro matrimonio?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *